24/07/11

Da T-shirt a top/canotta bimba - Tutorial




E’ un progetto molto facile e veloce e un ottimo metodo per riciclare delle vecchie magliette a cui siete affezionate!

Occorente:
- una t-shirt sufficientemente larga o del jersey
- filo coordinato in poliestere
- filo elastico di buona qualità da arrotolare sulla bobina
- macchina in grado di cucire un punto elastico



Io ho usato una maglietta (orribile!!) di un pigiama che non ho mai avuto (per fortuna!) il coraggio di mettere quando ero incinta :)
Ecco l'orrore:



OK, scelta la vostra maglietta da riciclare, ricavate il cartamodello su un foglio come da foto qua sotto (ovviamente il tessuto andrà piegato a metà lungo la linea alla vostra sx!). Più sotto trovate ulteriori spiegazione riguardanti le misure. In questo caso ho tagliato in modo uguale davanti e dietro.

Ecco come ho fatto io a prendere le misure. Ho preso una canotta che andava bene alla mia bimba, l'ho piegata a metà, ho mantenuto la stessa altezza dall'orlo in basso fino al punto sotto l'ascella. Ho raddoppiato le misure dello scollo (davanti e dietro) e dello spallino (davanti e dietro) visto che andranno arricciate grazie al filo elastico. Ho quasi raddoppiato anche la larghezza di tutta la canotta perchè anche la parte in basso verrà arricciata.



Mettete dritto contro dritto fronte e retro del top.
Con una cucitura dritta unite le due parti lungo le linee evidenziate (2 cuciture per unire le spalline e 2 cuciture per unire i fianchi).


Ora giriamo il lavoro sul dritto.

Con uno zig zag (dopo la foto ulteriori dettagli) rifinite tutte le parti che andrebbero orlate (lo scollo, la spalline e il fondo del top).


Io imposto il punto zig zag e una lunghezza piuttosto corta e tengo il bordo del tessuto perfettamente a metà del punto, in modo che il filo si chiuda sul bordo del tessuto. Questo punto conferirà al tessuto un movimento un pochino a ondine. Essendo jersey non sarebbe nemmeno necessario finirlo con lo zig zag, io però preferisco rifinirlo in questo modo perchè trovo che questo punto mascheri bene le imprecisioni nel taglio e amo molto l'effetto ondulato.
Ecco il tessuto che resta proprio sulla metà del piedino, in linea con il centro del punto.



Ora viene la parte che può sembrare difficile ma in realtà non lo è affatto. Arrotolate il vostro filo elastico sulla bobina e infilate la bobina normalmente come se aveste a che fare con un normalissimo filo. L’unico accorgimento è utilizzare un filo elastico di buona qualità.


A questo punto dovete sistemare i parametri sulla vostra macchina. Se state usando per la prima volta il filo elastico, è venuto il momento di prendere in mano il manuale e verificare come potete ottenere il vostro punto “elastico”. Sulla mia macchina posso far “trasformare” alcuni punti normali (come il dritto e lo zig-zag) in punti elastici, perfetti da utilizzare con questo filo, perchè pur tendendo il tessuto, il filo non si spezza.

Quindi avrete il filo di poliestere sopra e il filo elastico nella bobina sotto. Tensione del filo: bassa, io di solito su una scala da 0 a 7 uso 1 in questo caso.
Ora lavoriamo sul dritto in modo da avere il filo di poliestere che cuce sul dritto e il filo elastico che cuce sul rovescio del tessuto.

Ora dovete cucire con il punto elastico a 1,5 cm rispetto al bordo che prima avete “zig-zagato”, quindi scollo, spalline esterne e fondo. Il tessuto non va teso, va solo guidato, esattamente come fareste con un tessuto normale cucito con un filo di cotone. Vedrete che man mano proseguite con la cucitura, il tessuto inizierà ad arricciarsi.


Io solitamente quando termino la cucitura nel punto in cui ho iniziato, annodo le estremità dell’elastico. Questo mi assicura maggiore stabilità quando tendo molto il tessuto.


Ricordatevi di cucire con punto elastico (davanti e dietro) spalline, scollo e bordo inferiore.

E il vostro top è pronto!


6 commenti:

  1. interessantissimo! lo aggiungo alla pagina dedicata ai tutorial sul mio blog! grazieee per queste spiegazioni!!

    RispondiElimina
  2. Ma ma ma... a me quella maglia, poverina, piaceva! :D
    Bello!!

    RispondiElimina
  3. Grazie a tutte.
    Fatedelfeltro, vengo a curiosare allora!

    RispondiElimina
  4. Ma sei precisissima! Magnifico tutorial e progetto da mettere in calendario assolutamente, grazie!!

    RispondiElimina
  5. che trasformazione!!! complimentii

    RispondiElimina